azure iot

Tilia Stivali Donna Rachel Bootees Nero Zoe Da BwqF8PH5

Nel luglio 2017 Gartner ha inserito la piattaforma IoT e il 5G nel suo report delle innovazioni tecnologiche chiave chiamato “Hype Cycle for Emerging Technologies 2017”, riflettendo il grande interesse provocato da questa innovazione di grandi aziende quali Intel, HPE, Dell-EMC, IBM e GE Digital e soprattutto dei grandi fornitori di cloud, come Microsoft Azure e Amazon AWS.

L’IoT è un ecosistema composto da moltissime società che forniscono tecnologia a livello di dispositivi, reti e software. Nessun venditore può fare tutto da solo, né ha la roadmap per riuscirci. Esistono piattaforme specifiche per settore, piattaforme aziendali orizzontali e piattaforme incentrate sui consumatori per via dei molteplici utilizzi di queste piattaforme e del ruolo cruciale che svolgono per l’IoT. Sono inoltre presenti molti fornitori di questo tipo di prodotti che non offrono solo sensori, gateway e componenti hardware, ma anche strumenti, biblioteche, framework, storage, analisi e soluzioni complete per piattaforme nell'ecosistema.

Le reti 5G saranno uno dei componenti chiave per il successo dell’IoT e se ne prevede l’avvio attorno al 2020.  Al momento è già in corso un’anteprima da parte di Korea Telecom (KT), che sta implementando una piattaforma 5G mobile di prova per la rete 5G ai giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018.

Cerimonia di apertura dei giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018 con oltre 1200 droni aerei

La progettazione del 5G punta a una capacità più elevata dell’attuale 4G, per consentire una maggior densità di utenti di banda larga mobile e supportare comunicazioni più affidabili e massicce tra i dispositivi. I partecipanti ai giochi olimpici invernali potevano accedere alla rete wireless a banda larga a velocità gigabit, trasmissione video a bassa latenza e contenuto in live streaming presso il parco olimpico delle Olimpiadi Invernali.

Oltre a fornire velocità più elevate, si prevede inoltre che le reti 5G supporteranno progetti come l’Internet delle cose (dispositivi connessi a Internet) e servizi di broadcasting. Secondo Forbes, è prevista una crescita del mercato dell’IoT fino ad arrivare a 30,7 miliardi di dispositivi nel 2020 e 75,4 miliardi nel 2025.

Le competenze relative ai Big Data e alle analisi avanzate sono un bene estremamente prezioso nell’attuale ecosistema dell’IoT. Gli oggetti IoT sono dotati di sensori, software, elementi elettronici e connettività e, di conseguenza, enormi quantità di dati possono venire scambiati tra produttori, operatori e altri dispositivi connessi a Internet; il valore, tuttavia, sta nel fornire risultati di produttività e analisi per ottenere efficienza operativa, sistemi di monitoraggio avanzati e prevedibilità per le imprese.

Questo articolo analizza solo tre dei molti possibili scenari di come le industrie stiano usando l’Internet delle cose in settori specifici. È importante tenere presente che tale argomento sta interessando aziende di tutti i settori, tra cui, industrie di processo, imprese di servizi e infrastrutture, industrie petrolifere e di gas upstream e midstream e organizzazioni per la gestione delle risorse, dei trasporti, della sanità, dello sport e di vendita al dettaglio.

Scenario #1: Sistemi cyber-fisici

La quarta rivoluzione industriale affrontata dai leader mondiali al Forum economico mondiale ha evidenziato una rivoluzione dei sistemi cyber-fisici. I Cyber-physical systems (CPS) sono sistemi fisici e progettati, le cui operazioni sono monitorate, coordinate, controllate e integrate da un nucleo di calcolo e di comunicazione. L’Internet delle cose (IoT) è la base di partenza per questa rivoluzione dei sistemi cyber-fisici. Sta mettendo in moto il più grande cambiamento nel mondo degli affari e della tecnologia dalla seconda guerra mondiale.

Le macchine, i robot, gli elettrodomestici e i dispositivi adesso possono comunicare e interagire tra loro e con gli esseri umani in modo nuovo e diverso. La combinazione tra intelligenza artificiale (IA), machine learning, il cloud e l’IoT implica che i sistemi di macchine saranno in grado di interagire con gli esseri umani, imparare da loro e adattarsi alle loro abitudini ed esigenze.

I CPS e la 4ª rivoluzione industriale

“Proprio come Internet ha trasformato il modo in cui le persone interagiscono tra loro, i sistemi cyber-fisici trasformeranno la nostra modalità di interazione con il mondo fisico intorno a noi”. (IEEE.org)

I sistemi cyber-fisici permetteranno di progredire nell’assistenza sanitaria personalizzata, nella risposta alle emergenze, nella gestione del flusso del traffico e nella generazione e fornitura di energia elettrica, così come in molte altre aree in via di elaborazione. Tra i termini correlati a queste e ad altre tecnologie relative ai CPS figurano: Industrial Internet, Smart City, Smart Grid e qualsiasi cosa "Smart" (es. automobili, edifici, case, produzione, ospedali, elettrodomestici). Ecco qualche caso specifico:

  • I CPS sono utilizzati per la ricerca nel settore delle neuroscienze per comprendere meglio le funzioni umane con il supporto di interfacce cervello-macchina e della robotica terapeutica.
  • I CPS possono migliorare i processi tra macchine industriali, filiere di produzione, fornitori, sistemi aziendali e processi dei clienti condividendo informazioni in tempo reale, tramite un sistema di automonitoraggio e controllo dell'intero processo di produzione e quindi adattando la produzione per soddisfare le richieste dei clienti.
  • I CPS nel settore dell’energia rinnovabile, le smart grid, sono CPS in cui i sensori e gli altri dispositivi monitorano la rete per controllarla e fornire una maggiore affidabilità, migliorando l'efficienza energetica.

Scenario #2: Stadio smart

Uno stadio smart integra un numero enorme di sensori, fotocamere, dispositivi, chioschi, cuffie per realtà virtuale/aumentata/mista e segnali digitali connessi a reti wireless e server.

Broadcasting virtuale ai Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018

La personalizzazione è un componente chiave del broadcasting e dell'adozione della realtà virtuale, poiché gli utenti possono scegliere il tipo di esperienza che preferiscono: due persone diverse nello stesso luogo potrebbero guardare lo stesso evento contemporaneamente, con la possibilità però che si trovino in differenti zone dell’arena. Inoltre, un’altra persona potrebbe trovarsi all’interno dell’esperienza di realtà virtuale e viverla in un modo completamente diverso dalle altre due. Persino con una specifica angolazione della telecamera, una potrebbe essere interessata a una squadra e la seconda persona all'altra. Le persone sono state in grado di selezionare una delle diverse telecamere situate intorno alle piste esterne e alle arene.

Le principali società tecnologiche stanno ridefinendo le industrie dello sport e dell'intrattenimento con nuovi strumenti, app e piattaforme mobili per migliorare l'esperienza complessiva sia per gli sponsor che per i fan. La rete Wi-Fi, le app e le reti LTE nello stadio permettono ai marketer di connettersi con i fan a un livello completamente nuovo, interagendo con loro individualmente e in un modo molto più efficace. L'app per eventi e/o per lo stadio può indirizzare i fan verso il posto migliore dove parcheggiare mentre si avvicinano allo stadio, può guidarli verso i loro posti a sedere, offrire loro upgrade, cibo, prodotti di merchandising o persino indicargli il bagno con la fila più breve.

In linea generale, le soluzioni per stadi smart potrebbero aumentare l'efficienza operativa con una migliore gestione degli edifici e garantire un'esperienza più divertente ai fan migliorando al contempo la sicurezza dello stadio e la gestione dei rischi.

Un diagramma di architettura dello stadio smart (figura 2) necessita di un sofisticato mix di connettività hardware, software e wireless per stabilire i collegamenti di comunicazione tra gli operatori dello stadio, i fan, i servizi di broadcasting e i social network. In breve, i dati di streaming vengono raccolti e analizzati in tempo reale grazie all’impiego di un'infrastruttura cloud, consentendo agli operatori dello stadio di prendere decisioni basate sui dati che influiscono su molti aspetti dell'attività.

Architettura dello stadio smart

Scenario #3: Veicoli connessi

La trasformazione digitale sta radicalmente trasformando il settore dei trasporti e quello automobilistico grazie alle mutevoli aspettative dei clienti e alla super potenza del cloud, dell'advanced analytics e dell'Internet delle cose (IoT). Si prevedono sulle strade oltre 200 milioni di automobili connesse entro il 2020.

Design interno della cabina di un camion Tesla Semi con un sedile centrale affiancato da due touchscreen.

Il recente lancio, nel novembre 2017, del camion Tesla Semi completamente elettrico, mostra che molte aziende pioniere della Silicon Valley si stanno concentrando su veicoli senza conducente, intelligenti e connessi, attraverso progetti che esplorano auto elettriche, tetti solari e accumulatori di energia.

I veicoli stanno diventando sempre più connessi, creando nuove opportunità per i produttori dell’industria automobilistica (OEM), per i fornitori di primo livello e per i partner dell’ecosistema. La soluzione dei veicoli connessi è il punto di partenza per cogliere al volo queste opportunità.

Tale soluzione consiste in un insieme completo di servizi e prodotti che si estendono su tutto il mondo fisico (automobile) e digitale (cloud), con particolare attenzione ai casi d'uso comunemente richiesti. Questi comprendono servizi telematici e di manutenzione predittiva, produttività e vita digitale, sistemi avanzati di assistenza al conducente (advanced driver assistance systems, ADAS), navigazione avanzata e informazioni e coinvolgimento per i clienti. All’interno di questi casi d’utilizzo, il numero di scenari applicabili è quasi illimitato.

Elementi della piattaforma Microsoft Connected Vehicle

La piattaforma Microsoft Connected Vehicle si basa su una serie di servizi cloud di base e per la produttività. Questi comprendono l’hub IoT di Microsoft Azure e relativi servizi IoT, l’Intelligence Suite di Cortana e relativi servizi di analisi, integrazione CRM e una serie di funzionalità di supporto per la gestione dell'API, servizi basati sulla posizione, funzionalità temporali e servizi grafici.

La piattaforma è inoltre progettata per integrarsi con strumenti di produttività come Microsoft Office 365, Cortana (un assistente intelligente virtuale personale) e Skype for Business.

A livello di comunicazioni, l’hub IoT di Azure è utilizzato per comunicare, inviare e ricevere messaggi dall’automobile al cloud. Ulteriori componenti chiave elaborano i comandi, memorizzano i dati e creano pianificazioni e notifiche, mentre le estensioni vengono utilizzate per creare specifici scenari di casi aziendali. Tali scenari sono azionati da funzionalità di analisi in Azure: Stream Analytics, Data Lake Store e Data Lake Analytics per l’inserimento e l’analisi di Big data e Machine Learning per le analisi predittive.

Uno sguardo alla piattaforma Microsoft Connected Vehicle

La piattaforma Microsoft Connected Vehicle offre le funzionalità richieste da produttori (OEM), fornitori e partner dell'ecosistema, compresi Big data, gestione delle informazioni, modeling dei dati, visualizzazione dei dati, analisi predittiva, apprendimento automatico e apprendimento approfondito. Due dei principali carichi di lavoro inclusi in questa piattaforma sono:

  • Funzionalità di intelligenza artificiale (IA). Microsoft offre una gamma di funzionalità IA che gli OEM e i fornitori di primo livello possono costruire e personalizzare nelle proprie soluzioni. Queste includono i Cognitive Services, una raccolta di API intelligenti in grado di interpretare il linguaggio parlato, riconoscere volti ed emozioni, comprendere il linguaggio naturale e altro ancora. Utilizzando queste funzionalità, le soluzioni di automobili connesse possono interagire con i conducenti per promuovere esperienze migliori; un’auto, ad esempio, può riconoscere le emozioni e la stanchezza del conducente e reagire di conseguenza. Se combinate con sistemi di analisi quali l’apprendimento automatico, le automobili connesse possono utilizzare le interazioni uomo-computer per supportare consigli intuitivi, predittivi e personalizzati.
  • Competenze dell’Internet delle cose (IoT). L’approccio di Microsoft verso le automobili connesse è supportato da decenni di esperienza nello spazio delle cose connesse, dalle tecnologie Machine-to-Machine (M2M) a Windows Embedded, e adesso con i servizi Microsoft Azure IoT. Le funzionalità della piattaforma includono gestione dei dispositivi, soluzioni preconfigurate che supportano scenari comuni, elaborazione dei dati in tempo reale e in streaming e altri servizi necessari per lavorare con dispositivi connessi su larga scala.

Punti chiave

Esistono molti modi di adottare e accelerare le soluzioni IoT a livello aziendale per realizzare una trasformazione digitale e una roadmap innovativa di successo.

Alcuni degli use case discussi in questo articolo sono rilevanti per settori specifici, ma le stesse tecnologie, soluzioni e piattaforme potrebbero essere applicate a qualsiasi azienda indipendentemente dall'industria, dalle dimensioni o dalla posizione.

Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di utilizzare una delle soluzioni IoT preconfigurate disponibili in Azure. Potete utilizzarle per conoscere i modelli comuni nella progettazione e nello sviluppo della soluzione IoT. Una soluzione preconfigurata è l'implementazione open source di modelli di soluzioni IoT comuni che è possibile implementare in Azure utilizzando il vostro abbonamento corrente. Ogni soluzione preconfigurata è un’implementazione end-to-end completa che può utilizzare dispositivi fisici o simulati per la telemetria, combinando un codice personalizzato e i servizi di Azure per implementare uno specifico scenario IoT. Potete personalizzare qualsiasi scenario per soddisfare le vostre esigenze specifiche. Tra questi scenari figurano:

  • Visualizzazione di dati su una dashboard per analisi e monitoraggio.
  • Configurazione di regole e avvisi su dispositivi live IoT di telemetria.
  • Pianificazione delle attività di gestione dei dispositivi, come aggiornamenti del software e configurazione.
  • Da Zoe Stivali Donna Rachel Bootees Nero Tilia Fornitura dei vostri dispositivi fisici o simulati personalizzati.
  • Risoluzione dei problemi all’interno dei vostri gruppi di dispositivi IoT

Suite Azure IoT - Connected Factory dashboard

Oggi sono disponibili tre soluzioni preconfigurate:

Se siete interessati a saperne di più sugli argomenti trattati in questo articolo o volete discuterne con un solution specialist di Insight, contattateci a questo link.

Donna Da Tilia Bootees Nero Zoe Rachel Stivali